top of page

Juliola: il Vermentino di Bastiano Ligios.

Alla foce del Coghinas, fiume del Sassarese, fu ritrovato un doliarium, un ambiente che nell'antica Roma era destinato alla conservazione di vino e olio in contenitori di terracotta. Fonti letterarie vogliono che vi sia un forte legame tra questo Vermentino e la storia di quei luoghi, nei termini in cui ritroviamo omonimia con l’antico centro rurale di Juliola. Il vino è vocato all’invecchiamento, quasi a volersi mantenere stoico di fronte al passare del tempo, cosi da tradursi in un abile cantastorie mentre evolve nel bicchiere del Degustatore. La raccolta delle uve avviene nella seconda decade di Settembre, in base ai parametri relativi alla gradazione zuccherina, dell’acidità totale, del pH delle bacche e mediante l’analisi sensoriale per la valutazione della maturazione aromatica e polifenolica. La vendemmia è manuale, quasi a voler rispettosamente accarezzare i frutti della terra, così che poeticamente le uve si sentano libere di esprimere le caratteristiche varietali del vitigno. Alla delicata diraspatura segue una vinificazione a bassa temperatura, con maturazione del vino in acciaio per 5-6 mesi prima di essere imbottigliato, così da esaltarne le note aromatiche. Lo trovi nel nostro store on line!


14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Комментарии


bottom of page