2020: un'ottima annata.

Secondo i report tecnici provenienti dagli esperti del settore, l'annata 2020 pare godere di buoni pronostici sulla resa della vendemmia. Anche se le recenti piogge non hanno certo giovato alle uve, globalmente l'andamento stagionale si è rivelato ottimale per ottenere una vendemmia baricentrata più sulla qualità delle uve che sulla quantità. Qualcuno ha già iniziato a raccogliere, altri attendono ancora. Anche quest'anno, come sempre, tutto è nelle mani del meteo, e nell'intuizione dei viticoltori. Al contempo, a preoccupare è il mercato. Sia per il prezzo delle uve che per le previsioni sul consumo, purtroppo condizionate dalla corrente pandemia del Covid-19. Tuttavia, di certo la vendemmia resterà comunque un momento magico, mistico, fiabesco ed affascinante. Come le vecchie storie e le antiche leggende, tramandate di generazione in generazione, sanno sempre essere.